2018 Subaru WRX STI Neve scuola

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Sui tracciati bianchi finlandesi alla guida della gamma di Subaru, unico marchio al mondo a proporre ben tre diversi sistemi di trazione integrale. Alle 4x4 della Casa giapponese si affianca una compatta sportiva, la coupé BRZ, a ruote motrici solo posteriori

2018 Subaru WRX STI

2018 Subaru WRX STI


Sulle nevi finlandesi con le Subaru c’è da divertirsi sul serio anche perché si tratta di vetture tutte o… quasi a trazione integrale. Un’opportunità davvero unica, specie per la Subaru, famosa al mondo per le sue vetture 4x4 e che nel tempo ha continuamente alimentato questa sua prerogativa che la differenzia dal resto della produzione mondiale.

Unico brand di auto al mondo la Subaru può, inoltre, offrire non uno, ma ben tre diversi sistemi di trazione integrale o Symmetrical Awd, ognuno con caratteristiche molto ben definite, ma anche adattabili alle diverse “vocazioni” di ciascun modello che Subaru ha nella gamma.Un altro abbinamento ideale realizzato sulle integrali Subaru è quello col cambio automatico e in particolare con la più recente trasmissione Lineartronic che grazie ai comandi al volante riesce a snocciolare alla guida in maniera davvero rapida le prime quattro marce, riscoprendo una fluidità sconosciuta ad altre trasmissioni a variazione continua dei rapporti (Cvt).

La sua risposta, in fondo, non si può definire di tipo sportivo, ma è sicuramente molto gradevole e particolarmente adatta ai terreni più insidiosi. In aggiunta le giova e non poco l’abbinamento col sistema Awd Active Torque Split, dove un ripartitore centrale multidisco controllato elettronicamente ha il compito di variare istantaneamente la distribuzione di coppia fra le ruote davanti e quelle dietro, soluzione normalmente ripartita secondo il rapporto 40-60. L’intervento che ne deriva è rapido, ma anche facilmente percepibile, mentre nelle curve più strette si può avvertire solo la tendenza del muso ad allargare.

Senza contare che il Lineartronic ha la particolarità che quando il pedale dell’acceleratore è premuto più del 35% della sua corsa, arriva quasi a simulare il funzionamento di un cambio a sei rapporti fissi. Soluzione che ha i suoi vantaggi soprattutto sui terreni che richiedono rapidità, precisione e allo stesso tempo dolcezza nelle manovre.Il massimo però, quando si ha la possibilità di scegliere su quale Subaru mettersi alla guida, resta quando ci si mette al volante del più estremo dei modelli in gamma del costruttore giapponese, la WRX STI.

Un autentico concentrato di tecnologia che offre la possibilità di variare a piacere il comportamento dinamico della vettura, intervenendo tramite un comando specifico sulla distribuzione della coppia tra gli assali, che in condizioni normali viene indirizzata al 41% davanti e al 59% posteriormen vettura davvero divertente e soprattutto coinvolgente. Trazione integrale a parte, nella gamma Subaru c’è anche la BRZ, che è l’unica a non disporre delle quattro ruote motrici, ma solo la trazione posteriore.


2018 Subaru WRX STI

 

Nelle condizioni più estreme di aderenza l’handling non viene mai a mancare


 

La BRZ è “fresca” di un piccolo restyling che all’esterno riguarda soprattutto i proiettori anteriori e le luci posteriori, ora con tecnologia a Led, mentre dentro l’abitacolo prevede un’inedita strumentazione, un rinnovato sistema multimediale, oltre a una selezione di materiali di rivestimento più te. Una scelta che già dice tanto della vocazione di questa vettura davvero coinvolgente. Il suo Multi mode Dccd che sta per Driver’s control center differential, è il top delle trazioni integrali Subaru.

Costituito dalla combinazione di un sistema a slittamento limitato di tipo meccanico e di uno a controllo elettronico, è uno schema 4x4 straordinariamente flessibile, ma anche molto efficace sulla neve, dove pure i non professionisti possono apprezzare la precisione di guida, la rapidità, il controllo di una pregiati. La novità tecnica, invece, è l’adozione di una nuova modalità Track, per esaltarne l’anima sportiva, attraverso la gestione dei controlli elettronici della trazione e della stabilità.

Sulla neve, equipaggiata con gomme chiodate, la grintosa Subaru si è rivelata divertentissima: si gestisce come fosse un giocattolo, scegliendo di farsi aiutare, o meno, dai controlli elettronici, ben quattro i diversi livelli selezionabili. La BRZ è commercializzata in Italia al prezzo di 32.390 euro, chiavi in mano.


Comments (0)

There are no comments posted here yet

Our Drive-My EN/UK site use cookies